Il Principe

moneteUna volta il principe disponeva delle riserve auree a fronte delle quali emetteva moneta, se aveva bisogno di aumentare le spese si inventava una guerra per andare a razziare oro e preziosi da qualche parte ed aumentare le sue riserve.

La Terra, per definizione, è un sistema chiuso e quindi ne deriva che l’ammontare di denaro disponibile – non faccio riferimento alla ricchezza in quanto la ricchezza é un concetto relativo e connesso al valore che viene attribuito ai beni – sarebbe, se per ipotesi nessuna Banca Centrale stampasse moneta, una quantità finita.
In questo caso non aumentando la quantitá di denaro l’unico evento che puó accadere é che ci sia uno spostamento tra un’area ed un’altra o tra una nazione ed un’altra. In altre parole ad ogni economia in crescita ne deve forzatamente corrispondere un’altra, o più di una, in recessione. Un modo per ovviare a questo effetto di “vasi comunicanti” é creare Debito Pubblico.

Se quindi l’ipotesi di avere tutte le nazioni in crescita é una chimera (anche dal punto di vista squisitamente filosofico), diventa quindi evidente che questo approccio applicato all’area Euro, infatti la BCE non puó per mandato stampare moneta, obbliga alcune nazioni ad andare in recessione per garantire lo sviluppo di altre aree, deducendone anche che non é tecnicamente possibile che tutte le economie all’interno di tale area possano essere in crescita.

É di questi giorni il dato sul PIL del Giappone che con un +3,5% ha superato le aspettative dei tecnici. Il dato del Giappone é frutto di un modello economico fortemente espansivo in cui l’azione della Banca Centrale giapponese di stampare moneta ha giocato un ruolo primario. Il Giappone rovesciando i criteri economici legati all’austeritá é riuscito ad uscire da un ventennio di recessione. In Europa vogliamo aspettare 20 anni prima di capire la lezione?

2 pensieri su “Il Principe

  1. Complimenti Luca per l’articolo. Spero solo che venga recepito con una valida divulgazione. Ho provveduto alla pubblicazione su Google plus, Twitter e Facebook.
    Cordialita’.

  2. D’accordissimo infatti ormai la coperta che la Germania usa per il proprio sviluppo è finita,i dati di ieri danno la crescita della Repubblica federale di un modesto 0,1%. Sarà un caso che la Merkel parla di fine dell’austerity in Europa?

I commenti sono chiusi.