Telecom Italia

ItaliaOggi Telecom Italia é stata “venduta” alla spagnola Telefonica. Tecnicamente Telefonica ha aderito all’aumento di capitale di Telco (che controlla Telecom Italia) sino al 70% del capitale finale, in altre parole Telefonica avrá il controllo totale di Telco e quindi di telecom Italia.

Purtroppo Telecom Italia non é l’unico esempio di un importante assett nazionale venduto (o svenduto) ad altra societá straniera. Possiamo pensare ad Alitalia (di Air France – Francia), la vecchia Omintel (di Vodafone – UK), Bulgari e Fendi (Lmvh – Francia), Riso Scotti (Ebro Food – Spagna), Parmalat Galbani Locatelli e Invernizzi (Lactalis – Francia), Edison (EDF – Francia) e l’elenco potrebbe essere molto piú lungo.

É possibile che cosí tante aziende nazionali, spesso anche vanto italiano,siano oggetto di acquisizioni straniere? Perché ci sono poche acquisizioni italiane all’estero?

Io una risposta me la sono data. Il punto é che troppe persone spendono la maggior parte del loro tempo a pensare, e pontificare, come sarebbero piú brave a fare il lavoro di un altro, piuttosto che pensare a fare bene il loro lavoro.

Il risultato é un continuo incremento del livello di incapacitá. Stiamo diventando una nazione di parolai e di millantatori senza piú la capacitá di dare il valore aggiunto ai nostri prodotti.

Politici che pensano a fare gli imprenditori ed impenditori che pensano a fare i politi  sono la punto di un iceberg che ha generato una ormai cronica incapacitá di offrire soluzioni (da parte dei politici) e di costruire prodotti (da parte degli imprenditori).

4 pensieri su “Telecom Italia

  1. L’Italia e’ divisa tra saldi ed occasioni, in liquidazione. Ringraziamo l’euro e l’europa! Siamo progressisti, mica conservatori noi!
    Ironizzo naturalmente e non condivido queste politiche di sinistra europee, che ci stanno portando via il paese.

  2. Una politica affaristica ed inetta trova piu’ facile svendere i gioielli di famiglia. Sono contrario a queste liquidazioni causate da pessimi consigli d’amministrazione.

  3. Il punto é che sia in politica che nel business si é perso di vista qual’é lo scopo principale, che dovrebbe essere in politica il bene comune e nell’industria fare prodotti e/o offrire servizi. Oggi Franco Bernabé (presidente esecutivo di Telecom Italia) dice che é venuto a sapere del blitz spagnolo dai comunicati stampa. Sicuramente Bernabé é una brava persona (ma per fortuna in giro ci sono tante Brave persone), ma crede anche di essere credibile? Perché o é vero, ed allora mi chiedo che cosa ci stesse a fare in quella posizione se poi “gliela fanno” sotto il naso, o ci sta prendendo in giro. In entrambi i casi mi sembra che stesse in una posizione non proprio congrua con il suo profilo.

I commenti sono chiusi.